WALTER MOERS: “La città dei libri sognanti” (Salani 2006)

GENERE:romanzo avventuroso

VOTO:■■■■■

Il protagonista è Ildefonso de Sventramitis, un drago votato alla scrittura come daltronde i suoi coetanei abitanti di Zamonia (il continente inventato da e dove Walter Moers ambienta le sue storie), dove gli unici lavori esistenti rientrano tutti nell’argomento di scrittura, recitazione e vendita di poesie e libri.

Ildefonso, dopo la morte del suo padrino poetico (assegnatogli per imparare a esprimersi scrivendo e per raggiungere l’unza, il momento durante il quale il poeta è ispirato a tal punto da poter emozionare un lettore anche con una breve e semplice frase), parte per Librandia, la capitale di Zamonia, nella speranza di trovare lo scrittore di un misterioso manoscritto pieno di unza, inviato al padrino poco tempo prima.

Durante il suo viaggio però scoprirà che la sua ricerca potrebbe portarlo perfino alla morte.

Un libro davvereo magnifico e pieno di colpi di scena.

(Lavinia Lanting)

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...