IL BELLO E IL BRUTTO DELLA DAD

La Didattica A Distanza è diventata ahimé ormai un’abitudine. Le classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado, l’hanno infatti risperimentata il mese scorso, dopo la pubblicazione del D.P.C.M. attivo dal 4 novembre. Questa settimana i ragazzi sono tornati a scuola, ma il dubbio che l’esperienza con la dad non sia terminato resta ovviamente presente..

Abbiamo fatto un sondaggio per chiedere agli alunni della scuola il bello e il brutto della Didattica A Distanza. Abbiamo infatti inviato un questionario a cui rispondere su base volontaria a tutti i ragazzi della scuola e il numero di risposte che ci è arrivato ci fa già capire quanto questo argomento sia sentito dai ragazzi, ce ne sono infatti arrivate 56.

Attraverso questa indagine sono emersi aspetti positivi e negativi di questo modo di fare scuola..

Per esempio alcuni vantaggi di cui i ragazzi hanno parlato sono stati:

  • -Il fatto di sentirsi protetti virus.
  • – Il fatto di sviluppare più competenze nel campo dell’informatica
  • – La possibilità di alzarsi un po’ più tardi
  • – Il maggior tempo a disposizione per studiare 
  • – L’impossibilità di dimenticare i libri
  • – Il fatto che alcune lezioni risultino meno pesanti, perché durano meno

Tuttavia sono sicuramente maggiori gli svantaggi, in particolare

  • – Il fatto di non poter incontrare i compagni
  • – Problemi di connessione sia da parte degli alunni che dei Prof.
  • – Manca l’aspetto fisico
  • – La difficoltà a concentrarsi
  • – La maggior difficoltà a comprendere gli argomenti
  • – Il fatto che non ci si diverta come a scuola                    
  • – Lo stare tutta la mattina davanti al computer 
  • – Maggiori difficoltà nelle interrogazioni 

Ci sono state anche alcune risposte che ci hanno fatto sorridere, per esempio:  

Kamal di 2C ha dichiarato che c’è come vantaggio il fatto di essere “liberi” di scegliere di non entrare a lezione, dicendo che si hanno problemi di connessione e sulla stessa linea si pone 

Nicole di 3 B: “si, puoi dire una scusa come -prof ogni volta che accendo la camera si mi chiude la videolezione-” . 

Giorgia di 1 B trova come vantaggio il fatto che: “ti puoi mettere una maglietta normale, i pantaloni del pigiama e le calze di Natale”

Gaia 2A dice che non c’è socialità, ma solo lo schermo. 

Per concludere quello che emerge in particolare è che la Didattica A Distanza è faticosa per molti e la maggior parte dei ragazzi è stata ben contenta di tornare a scuola.

(Giulio, Luca e Riccardo)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...