FABIO GEDA: “Nel mare ci sono i coccodrilli– storia vera di Enaiatollah Akbari ” (Dalai Editore Anno 2010)

Voto: ■ ■ ■ ■ ■

Enaiatollah viene portato dalla mamma in un paese straniero e lì abbandonato. Dall’Afghanistan comincia il viaggio che lo porterà attraverso tanti paesi (Pakistan, Iran, Turchia, Grecia e Italia), tante avventure e tanti incontri, fino a Torino dove verrà accolto da una nuova famiglia. E’ partecipe a cose terribili viste con gli occhi di un bambino.

 Il protagonista di questo romanzo è ovviamente Enaiatollah Akbari, un bambino afghano che all’inizio del libro e delle sue avventure ha 10 anni (forse), è tranquillo, non si scoraggia mai e, nonostante ciò che gli succede, è sempre sereno.

 Mi piace come è scritto il libro. Sembra che ogni cosa, anche la più tragica, scivoli via per lasciare posto ai nuovi avvenimenti ma anche alla vita quotidiana. Non ci sono mai riflessioni o commenti ma piuttosto descrizioni che si susseguono veloci e che danno spazio all’immaginazione. Niente in questo libro non mi è piaciuto.

 Uno dei passi che ho apprezzato di più è quello da pagina 14 a pagina 16, il momento in cui Enaiatollah parte con la mamma inconsapevole del lungo viaggio che lo attende. Viaggerà a piedi per tre notti fino al confine con il Pakistan, cercando di evitare ogni possibile incontro.

 (Carolina Marchesi)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...